Reims-C.Europeo 2013 Off 1/8 – La 2ª Qualifica

2ª Qualifica terminata – Batlle prende questa POLE
Reims-CE-53Si riparte dalla F nella quale troviamo Ruggeri e Stocco. Il primo riesce a segnare gli 8 giri in 37.49 mentre Stocco non rifà la performance della prima e marca solo i 7 in 03.23.
La serie H trova tra i suoi concorrenti Magi e Baruffolo. Alessandro non ce la fa a passare il cap dei 7 giri come nella prima (01.82). Marco cerca di aumentare il ritmo ma rimane penalizzato da diversi errori e questa volta non passa i 7 giri.
Nella I troviamo Mirko Bianchi che rifà gli 8 ma peggiora leggermente il tempo, da 34 passa ai 39 secondi.
Serie J con Teghesi e Perin. Fabrizio migliora il suo precedente tempo ma solo di 2 secondi (38) e Riccardo va ancora vicinissimo agli 8 ma anche nella seconda non ci riesce (01.01).
Nella batteria N c’è Stefano Cantoni che marca gli 8 in 41.49 scendendo così di 9 secondi sul suo tempo della prima qualifica.
Nella serie O incontriamo Maurizio Fantinel, ora pilota monegasco (sta diventando una malattia questa fuga…) ma non riesce ad avvicinarsi agli 8 giri per una decina di secondi in tutte e due le manche.
Si ricomincia dalla A dove abbiamo i migliori piloti. J.Aigoin segna 26.15, lo spagnolo Oscar Baldo 28.07, M.Bayer leggermente più alto con 28.61.
Nella B Ronnefalk non riesce ad essere rapido come nella prima, ma con 25.26 rimane al momento il più veloce, Svensson marca 28.24 e gli altri tutti sopra i 30″. Per Davide la strada è ancora lunga, rimane sui 42.23.
Batteria C: Batlle e Boots schierati con i nostri Zanchettin, Ongaro e Natale. Eccolo è sempre lui, Batlle prende ora questa pole provvisoria se qualcuno non segna un tempo minore di 24.87. Anche il francese Renaud Monin marca gli 8 con 28.85 mentre Boots è sopra i 30 anche se di qualche centesimo. Ottimo Davide Ongaro con 8 in 31.34 mentre Zanchettin non finisce il tempo e rimane con 7 giri. Marco Natale va vicinissimo agli 8 ma è 7 con 00.56 e Sala 05.21.
Ora vedremo nella D se qualcosa varia. Dopo 4 minuti di leadership di Yannick Aigoin, al 7º giro i tempi sono 44.57 e 44.58 per il connazionale Savoya. Nell’ultimo giro ci si gioca tutto ed è Savoya il più rapido con 25.67 finale contro il 26.32 di Y.Aigoin. Ma non sono sufficienti per battere Batlle che si aggiudica questa seconda Pole provvisoria. Si preannuncia una dura ma affascinate lotta nei prossimi turni.
Reims-CE-52Reims-CE-54 Reims-CE-55

Questo inserimento è stato pubblicato in Reportage e il tag , , . Metti un segnalibro su permalink. Inserisci un commento o lascia un trackback: Trackback URL.

Scrivi un Commento

Devi essere autenticato per inserire un commento.