Superiore il Cardano o la Cinghia.

Home Forum RC SCOPPIO – ATTIVITÀ SPORTIVA GT (Rally Game) Superiore il Cardano o la Cinghia.

Questo argomento contiene 44 risposte, ha 16 partecipanti, ed è stato aggiornato da  BlackCat 9 anni, 7 mesi fa.

Stai vedendo 20 articoli - dal 1 a 20 (di 45 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #1344

    BLADE
    Membro

    Questo che apro è sicuramente l’argomento più controverso in materia, diverse correnti di pensiero già si sono sfidate in materia senza però giungere a nulla, se si tiene presente poi che già circolano in materia voci di un prossimo abbattimento del campionato rally game favorendo la nascita di uno Touring 1/8, certo le idee non si chiariscono, in effetti il rally era nato come un divertentissimo rally cross, metà si correva su pista e metà su terriccio tipo come le moderne corse di Supermotard che tutti avranno visto almeno una volta. Ora ci si trova di fronte invece a piccoli bolidi che non hanno più niente a che fare con la categoria per la quale sono nati (non si usano neanche più motori rally, ma si preferiscono i pista) ,in pratica adesso si costruiscono auto da pista come L’Evolva però senza marce questo è il succo , ed ANCORA non si capisce quale tipo di trasmissione si la migliore , se poi si pensa che i campionati vengono vinti una volta dal cardano e una dalla cinghia ancora peggio…

    I commercianti poi non aiutano a capire la differenza iper pubblicizzando solo il loro prodotto, se facciamo quindi un esempio, vediamo due tipiche auto da rally game.

    Da una parte abbiamo la nuova Pentium della Mantua (cardani) venduta a quasi 900 euro spoglia di tutto naturalmente, dall’altra la classica BMT di Redaelli (cinghie) venduta a 595 euro spoglia e a 900 però con motore sirio s21rr più molti accessori, il prezzo suggerirebbe che la migliore sia la Mantua costando quasi 400 euro in più ma in pista sembra non essere così ed è per quello che poi le idee si confondono inesorabilmente mandando giovani modellisti allo sbando specando soldi a destra e sinistra…

    NO MODEL NO PARTY !!!

    T.T.EB4-EVO

    #7436

    riven
    Membro

    non credo si possa definire migliore o peggiore un tipo di trasmissione o un’altro, quando piuttosto la diversità sta nella costruzione del modello con materiali più o meno decenti. la differenza sta nella guida e nel tracciato: se hai buone dita e la pista e veloce con particolari curve, magari in appoggio, probabilmente il modello a cinghia ha più riuscita, viceversa se la pista e tortuosa o peggio ancora piena di sobbalzi, il favorito è il modello a cardano.per i motori e il l’auto a cinghia, sono daccordo con il fatto che si sta arrivando all’eccesso nel rallygame,quando anni fà nacque come categoria parsimoniosa del modellismo, per contrastare una pista che diventava sempre più costosa. L’avvento della BMT non fece che alimentare il fenomeno cinghia, poichè si era limitati da un regolamento che prevedeva praticamente auto da off con gomme più adatte agli asfalti: la bmt in quel tempo sfornava l’auto che avrebbe,secondo lei, cambiato l’off di allora, con trazione a cinghia.Un fiasco clamoroso, ma che aprì lo scenario cinghia nel rally.per i motori siamo più o meno con le stesse potenze, alcuni sembra vadano di più e altri di meno: su auto a cinghia peso della trazione in movimento, masse e distribuzione pesi, collettori conici allo scarico, sembrano far viaggiare di più il motorello, con meno stress e qualche giro in pìù. di contro il cinghia a mio parere è un pelo più difficile da portare al limite, ovviamente a parità di condizioni di un cardano.

    credo che nessuno riuscirà mai a dire con certezza quale è il sistema di trazione migliore, ne tantomeno quale modello ne sfrutta meglio le caratteristiche. io sono fedele alla mantua, ma contrario alle caratteristiche e alle prese di posizione alquanto infantili del proprietario titolare………..comunque ritengo di avere una buona esperienza sui modelli che adesso sembrano al top con entrambe le trazioni, ma sinceramente è solo una questione di adattamento alla guida e alla messa a punto, più vfacile e intuitiva sulla mantua e sul cardano in generale, più attenta e minuziosa sulla cinghia.

    #7437

    BLADE
    Membro

    Sul forum della Mantua mi sembra di aver capito che la prossima Pentium forse sarà proprio a cinghia…spiega un pò il fatto del proprietario Poldi per intendersi…

    NO MODEL NO PARTY !!!

    T.T.EB4-EVO

    #7439

    riven
    Membro

    la prossima mm a cinghia? mmmmmh……poldi coerente con le sue scelte……come sempre del resto…..vuoi sapere come è il boss mm? leggi un pò di post nel suo sito e avrai le risposte……

    #7440

    BLADE
    Membro

    così ho sentito, non è sicuro, ora è uscita la pentim 2 figurati…

    NO MODEL NO PARTY !!!

    T.T.EB4-EVO

    #7466

    pollix
    Moderatore

    in verita’ non esiste la supremazia ne dell’una ne dell’altra,dipende dalle piste dove alla fine in una va bene il cardano e magari nell’altra va bene la cinghia,la pentium nuova che in progetto è ha cinghia,secondo me questo cambiamento è dovuto ormai alla completa scomparza dell rally,visto che si corre solo nelle piste e piazzali ,quindi asfalto e basta,nella pista dove giro io,devo dire che la cinghia va anche meglio,se poi monti una corona da 17 con il rettilineo lungo senza modifica,perchè questo viene accorciato con delle gomme quando si effettuano gare di rally game,e quindi si gira tranquillamente dietro alle 1/10 piu’ competitive,cosa difficoltosa per le cardano in quanto alle alte velocita’ pare non abbia tanta dimestichezza,molti girano con una campane massima da 15 e vanno piano nel rettilineo staccando molto prima,sto parlando di classica domenica,invece con la cinghietta la cos a è molto piu’ divertente,ho provato a montare il differenziale posteriore a sfere e devo dire che come trazione su pista gommata siamo anche meglio del cardano,poi la facilita’ di regolazione del differenziale a sfere tramite un grano proprio come le macchine da pista,adesso con il nuovo set up che ho preso tu blade sai di che parlo riesco a settare la macchina in due minuti,visto che la bmt porta sia anteriore che posteriore gli snodi sferici con i barilotti pivettanti che offrono a parte semplicita’ di regolazione ma anche meno gioco delle parti,la nuova serpent 960 ha adottato lo stesso sistema del mozzo posteriore della bmt,la cos ae divertente perchè una macchina da pista nuova prende in considerazioni le tecniche di una macchina da rally tra l’altro la bmt sapete che è un progetto vecchissimo l’ultima versione un po piu’ aggiornata e la 2oo3.

    chi va piano va sano e va lontano,ma non in pista. by zio lic.

    #7467

    BLADE
    Membro

    Sinceramente io sono un gran patito della pista e della bmt, però queste voci sulla prossima mantua a cinghia mi hanno incuriosito molto, inizialmente ero più orientato per il cardano per motivi squisitamente di durata e di praticità, visto che la rottura di una cinghietta crea non pochi grattacapi al proprietario .

    Adesso invece ho cambiato pensiero per il fatto che corro quasi esclusivamente su piste pulitissime, dove la pista viene pulita per bene prima di poterla utilizzare, non sono solito andare nei parcheggi solitamente molto sporchi, indi percui avevo fatto il pensierino alla Active con sirio s21rr ed una off da distruggere per praterie e ecc.

    Ma adesso alla luce di queste nuove scoperte credo che aspetterò qualche tempo prima di aprire il portafoglio.

    Con il setup che abbiamo comperato mi trovo benissimo ed è molto semplice da utilizzare, appena messo sulle ruote sono venuti tutti i nodi al pettine degli errori fatti per il camber ecc. ora credo che scaricherò qualche setup da rcbazar.net e l’ho applicherò alla mia bestiolina che per le feste ha ricevuto come regalo i braccetti anteriori superiori della tecnokit e prolunghe per sdaiare le sospensioni, in arrico novarossi 421r…

    NO MODEL NO PARTY !!!

    T.T.EB4-EVO

    Edited by – BLADE on 20 Dec 2005 13:28:23

    #7476

    riven
    Membro

    pollicione….ti vedo così sicuro di una nuova pentium a cinghia…..cosa molto contraria alla filosofia Mantua, anche se al signor Poldi di questi ultimi mesi ho notato che la coerenza gli è sfuggita di mano parecchie volte….ma forse tu hai informazioni più precise in merito…

    #7486

    pollix
    Moderatore

    qualche progetto accantonato cè ,pero’ il signor poldi dice che quando uscira’ lui smetera’ di progettare macchine e appendera’ il telecomando al chiodo,comunque la voce della mantua a cinghia si è sparsa secondo me per errore,la macchina che ha usato quartaroli non mi ricordo la pista,era a cinghia ,da li hanno pensato a un nuovo progetto,ma la macchina di quartaroli pare fosse una bmt,forse da qui la leggenda metropolitana,voi che dite?

    Edited by – pollicione on 21 Dec 2005 13:00:01

    #7489

    riven
    Membro

    no blade non mi hanno bannato, o almeno non che io sappia….e non faccio parte della lista degli”assassini”:non scrivo più da uno scontro sul forum avuto con Poldi, in occasione della seconda gara di italiano a vercelli, poichè il giorno dopo il mio rientro mi sono permesso di raccontare le mie giornate trascorse appunto. siccome non voglio rivangare nessun passato anche se recente, il Padrone Poldi ha deciso si sospendere l’attività del forum poichè mi ha ritunuto un fomentatore di folle.

    per quanto riguarda il quartaroli, mi risulta, ma non c’ero,che avesse una bmt con particolari mantua, tipo molle, serbatoio, servo sdraiato etc etc, ma da li a dire che quelle sono prove per mm a cinghia ………..

    o sei con mantua, la pensi come loro, scrivi come loro, o sei out

    #7490

    attrazioni
    Membro

    riven mi hanno tanto raccontato della tua macchina dacci un parere tecnico sul tuo operato………… quando me la fai provare ….. dai in cambio ti faccio provare qualcosa del negozio se vuoi……

    eheheheheh!!!!!!!!!

    #7493

    Massimiliano
    Membro

    Per Tutti.

    Non esiste una differenza meccanica o matematica che rende la trasmissione a cinghia, migliore della trasmissione a cardano, o viceversa. Ma esistono dei pregi e dei difetti, che entrambi hanno, e che risultano meglio in quelle circostanze, laddove la trasmissione antagonista difetta.

    Tuttavia, la differenza (a parità di motore, batteria, gomme, temperatura atmosferica, grip, assetto, modello, peso e FDR) tra una trasmissione a cinghia ed una a cardano, da un punto di vista meccanico, è la seguente.

    La trasmissione a cinghia sincrona (volgarmente chiamata cinghia dentata) ha la capacità di trasmettere elevate potenze meccaniche lavorando anche ad un regime di giri molto alto (mediamente non superiore agli 80 m/s) e di essere silenziosa. Inoltre, non ha bisogno di una costante lubrificazione se non quella di controllare periodicamente lo stato di usura dei denti delle puleggie e del corpo esterno della cinghia (non deve essere sfilacciato): rivestito in gomma arabica rinforzata da fibra di Kevlar o Carbonio.

    Ha il vantaggio, dato il modesto peso, di assorbire poca energia cinetica. Ovvero, durante la staccata presenta una piccola resistenza inerziale alla riduzione dei giri (ricordo che l’inerzia è la capacità di un corpo ha mantenere inalterato il suo stato di quiete o di moto). Pertanto, risulta maggiormente destinata a circuiti lenti dove si richiede, in poco tempo, di portare l’automodello da una velocità alta ad una molto bassa in modo che lo stesso non accusi problemi di sottosterzo in quanto il freno dovrebbe lavorare di più.

    Mentre, ha lo svantaggio di accusare una marginale percentuale di allungamento (tipo effetto elastico) durante la fase di accelerazione e di frenata. Allungamento che si manifesta in un ritardo (solitamente di 2 – 21 centesimi di secondo), a raggiungere la velocità desiderata. Inoltre, il posteriore tende a partire per primo proprio perchè ha un solo collegamento a cinghia rispetto all’anteriore (che sono due per lo scoppio e una, ma più lunga, per l’elettrico). Tuttavia, è questione di centesimi di secondo. Infine, deve essere esclusivamente usata in piste molto pulite poichè le pulegge risentono maggiormente, con la polvere ed affini, di un maggiore effetto usura.

    Mentre la trasmissione a cardano risulta più adatta quando la pista si presenta meno pulita ad una per la trasmissione a cinghia. Inoltre, sono destinati ad essere usati per trasmettere potenze più elevate di quelle supportate dalla cinghia ma hanno lo svantaggio di richiedere una manutenzione maggiore per quanto riguarda la lubrificazione e lo stato di usura dei due ingranaggi (corona e pignone conici).

    Dato l’evidente peso dell’albero, rispetto alla cinghia, presenta lo svantaggio di assorbire una maggiore energia cinetica e pertanto, una maggiore inerzia a mantenere una determinata velocità di giri. Pertanto, nelle curve veloci bisogna agire maggiormente con il freno altrimenti si rischia di avere un automodello troppo sovrasterzante. Mentre tale requisito si presenta utile in quelle piste veloci con curve ad ampio raggio dove si cerca di far scorrere un pò di più la macchina e il freno viene usato meno bruscamente.

    Infine, l’effetto elastico, data la rigidità torsionale dell’albero (solitamente il materiale usato per realizzarlo è acciaio al Nichel, Cromo, Molibdeno) è minima rispetto alla sua rivale cinghia. Ovvero parliamo di circa 2 – 13 centesimi di secondo di perdita in fase di accelerazione. Tuttavia, il posteriore parte sempre prima dell’anteriore in virtù del fatto che la distanza tra la corona di trasmissione (quella che ingrana con il pignone motore) e il differenziale posteriore, solitamente, è minore tra il segmento compreso tra il differenziale anteriore e la medesima corona.

    Pertanto, come si può appurare, entrambe le trasmissioni, si adattano meglio a quei circuiti, laddove la trasmissione antagonista, difetta.

    Tuttavia, la vera differenza, purtroppo, viene fatta dalla moda che, involontariamente seguiamo, e dai nostri negozianti che, chiamandoli di “fiducia”, ci fanno comprare un prodotto in luogo di un altro.

    In entrambe le circostanze, questi due elementi non fanno altro che allontanarci dallo scegliere una trasmissione, in luogo di un’altra, solo in virtù di esigenze di guida o tecniche della pista.

    Un saluto a tutti gli utenti del Forum.

    MAX

    #7499

    actarus
    Membro

    quoto tutto ciò che ha detto max.

    E aggiungo che nel rally secondo me è migliore il cardano solo per un fatto di affidabilità. Sul certi piazzali con la cinghia non arrivi, con il cardano si!

    #7500

    pollix
    Moderatore

    aspite,con una spiegazione cosi.tipo compito in classe,habbiamo risolto il mistero,ragazzi il post e chiuso,grazie max

    chi va piano va sano e va lontano,ma non in pista. by zio lic.

    #7510

    attrazioni
    Membro

    altro che tecnica e basta questo è il top della tecnica

    maquanto ne sai??????????????

    grazie max

    #7512

    Airone
    Membro

    lascia perdere, Massimiliano è Massimiliano, unico e irripetibile 🙂

    mi è piaciuta ed è stata molto interessante la spiegazioe.

    ciauz

    __________________________________________________

    X Modellisti: sull’asciutto o sul bagato tieni sempre accelerato.

    X Tutti: quando tutto ti va male…. ricordati che può andare ancora peggio!

    #7526

    REM
    Membro

    Azz O_O

    — o.O Mbhooo!!! —

    #8020

    pollix
    Moderatore

    secondo me sarebbe che le case costruttrici di automodelli costruissero tutte e due i modelli,cosi pottrebbero variare a secondo delle piste,cioè la dove e meglio il cardano correre con quel modello e la dove e meglio la cinghia correre con quest’ultima per avere sempre il massimo delle prestazioni.ovviamente ste cose le devono pensare sti ingegnieri che spesso non vogliono cambiare idea e starsene sulle sue anche penalizzando il proprio team,sarebbe bello e motivo di orgoglio per noi vedere una macchina italiana mantua model trionfare nei campionati europei e mondiali.

    by zio lic modified

    #8611

    sabino
    Membro

    cinghia su asfalto,cardano su sterrati.

    monterisi sabino

    #8660

    Uniko77
    Membro

    Secondo me sarebbe buona cosa dividere le 2 categorie, mi spiego meglio: Il Rally a cardano, monomarcia e con carrozzerie legate al nome che portano, poi una seconda categoria a cinghia che potremmo chiamare Granturismo (o Touring) con magari un bel cambio a 2 velocità…

    Io credo sarebbe ora di fare un po di chiarezza in questa categoria, perché il “rally game” sta diventando una categoria per chi non sa più quello che vuole, una Rally o una Pista?…

    Meditate gente…meditate…

    I miei modelli:

    Rally Game: Mantua Model Pentium – Novarossi S421R

    Off/Road: Kyosho MP777 SP2 – RB WS7 II

    Ely: Thunder Tiger Raptor 50 V2 – O.S. 50 Ringed Hyper

    Radio: Futaba 3VCS – FF9 Super

    Servi: Futaba

Stai vedendo 20 articoli - dal 1 a 20 (di 45 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.